Pubblicazione DPCM 25 febbraio 2020 - Ulteriori disposizioni in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID -19.

Si pubblica il D.P.C.M. 25 febbraio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale, n. 47 del 25 febbraio 2020.

Il detto D.P.C.M. contiene, quindi, ulteriori misure volte al contenimento dell'epidemia, ai sensi dell'art. 3 del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, con specifico riguardo all’organizzazione delle attività scolastiche e della formazione superiore.

A tal proposito, per le scuole della regione Toscana, si richiama l’attenzione su quanto previsto dall’art. 1, comma 1, lett. b) e c) del detto DPCM, laddove si prevede che:

“b) i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado sono sospese fino al 15 marzo 2020; quanto previsto dall'art. 41, comma 4, del decreto legislativo 23 maggio 2011, n. 79, in ordine al diritto di recesso del viaggiatore prima dell'inizio del pacchetto di viaggio, trova applicazione alle fattispecie previste dalla presente lettera;

c) la riammissione nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia di durata superiore a cinque giorni avviene, fino alla data del 15 marzo 2020, dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti”.

Si fa presente che presso questo Ufficio Scolastico Regionale, come da precedente comunicazione, è stata costituita un’apposita task force al fine di assicurare una più efficace e diretta interlocuzione con codeste istituzioni scolastiche per la gestione delle criticità riferite all’oggetto.

Si invitano, pertanto, codeste scuole ad utilizzare i canali di comunicazione dedicati attivati da questo Ufficio per ogni necessità o segnalazione con riguardo all’oggetto.

Si fa presente, altresì, che sono già in corso contatti con la Protezione civile regionale e gli altri soggetti istituzionali coinvolti a livello regionale per il necessario raccordo sulle procedure da adottare nella gestione dell’emergenza Covid–19, per cui quanto prima verranno inviate specifiche indicazioni per la corretta e puntuale gestione delle eventuali criticità, che si possono verificare in ambito scolastico, e per fornire un quadro informativo quanto più possibile chiaro circa i comportamenti e le azioni da porre in essere.